Salone del mobile 2015: il design e la moda. Le case degli stilisti

Perché comprare un arredo di una maison? Perché attraverso gli arredi realizzati da una casa di moda si desidera vivere un’emozione. Ci si aspetta di ritrovare quell’idea di ricercatezza ed eleganza che caratterizza le collezioni da indossare. I complementi più acquistati sono quelli per la zona living, di fatto l’area più utilizzata in una casa. Ecco le novità presentate dagli stilisti che hanno fatto breccia nel mio cuore durante questa 54esima edizione del Salone del Mobile di Milano.

Etro

Resta il mio preferito insieme a Missoni. “La continuità tra moda e design si traduce, nel nostro caso, in una grande ricerca su tessuti e pattern da far indossare a poltrone, chaise longue, sofà, lampade e consolle – racconta Jacopo Etro – Fino a poco tempo fa ci si limitava all’uso del tessile stampato per divani, testate e tende. Ora invece si torna ad aver voglia di personalizzare ulteriormente gli spazi attraverso la decorazione delle superfici con carte da parati o tappeti. È un piacevole ritorno al passato che privilegia motivi grafici e geometrici, reminiscenze degli anni ’20 e ’70”. La nuova linea Etro Furnishing vi aspetta nella boutique di via Pontaccio.

Missoni

Si chiama Missoni Mirroring l’installazione di patterns, patchworks e illusioni ottiche allestita nello showroom di via Solferino 9 (15-19 aprile). L’evento, che trasmette il Missoni feeling, anticipa al pubblico la mostra “Missoni, l’arte, il colore” che si terrà al MA*GA, il museo di arte moderna di Gallarate, dal 19 aprile all’8 novembre. L’esposizione, fortemente voluta per Expo, racconta il mondo di Ottavio e Rosita dalle origini (1953) a oggi. Per quanto riguarda le novità Home, l’iperrealismo dei fiori, le righe vibranti e le sfumature si spostano dall’arredo alla biancheria da casa, dall’indoor verso l’esterno. Appuntamento allo stand di Rho (Pad20) e da Missoni Home Milano in viale Elvezia 22.

Giorgio Armani

Dal 14 al 18 aprile Armani/Casa espone la nuova collezione di mobili, decorazione e accessori all’Armani/Teatro (ingresso su invito), tra cui le collaborazioni con Rubelli (Armani/Casa Exclusive Textiles by Rubelli), Jannelli&Volpi (carte da parati), Gruppo Molteni (cucine) e Gruppo Roca (bagno). Sempre in Bergognone è allestita un’emozionante mostra dedicata ai principali progetti elaborati dall’Armani/Casa Interior Design Studio in varie parti del mondo, dal Queen’s Gate Place di Londra all’Armani Hotel di Dubai e Milano, dal World Towers di Mumbai alle residenze di Miami. Un’allestimento che racconta come l’idea dell’agio, della comodità e dell’essenziale lussuoso di Giorgio Armani passa dalla moda al design d’interni. E’ invece aperto al pubblico il negozio Armani/Casa di via Sant’Andrea (dalle 10.30 alle 20) che espone la collezione continuativa e l’ultima cucina Slide.

Bottega Veneta

Bottega Veneta dedicata alla collezione Home una nuova boutique in via Borgospesso, al piano terra del settecentesco Palazzo Gallarati Scotti, tra gli affreschi di Carlo Innocenzo Carlone e Giovanni Battista Tiepolo. In un ambiente discreto e raffinato, progettato dal direttore creativo della maison Tomas Maier in collaborazione con gli artigiani che producono le valigie Bottega Veneta, spiccano alcune collezioni realizzate con l’aiuto degli artigiani di Murano per le vetrerie, Koenigliche Porzellan-Manufaktur Berlin per la porcellana e Poltrona Frau per le sedute (la linea Meta e il sistema modulare di sedute Tassello). Da notare la scrivania con struttura sospesa in rovere e metallo spazzolato, appartenente alla famiglia di delicati pezzi floating.

Emilio Pucci

“Cities of the World” è una collezione di foulard in edizione limitata che celebra le boutique Emilio Pucci nel mondo. Da qui è partito l’archistar Philippe Starck per realizzare “Madame – World of Emilio Pucci edition”, le poltroncine imbottite di Kartell proposte in quattro diverse stampe, rappresentazioni astratte ma fedeli dell’architettura e del paesaggio in cui si trovano le boutique della maison: Avenue Montaigne a Parigi, Piazza di Spagna a Roma, gli iconici grattacieli di New York e ora i caratteristici quartieri di Shanghai. Una poltroncina insomma con l’identità di una globetrotter cosmopolita che ama mixare diversi stili conservando sempre la stessa dose di charme. Dal 14 al 19 aprile le Madame animano la boutique Emilio Pucci di via Montenapoleone 27.

Jimmy Choo

Dal 14 al 19 aprile Jimmy Choo in collaborazione con la Galleria Rossana Orlandi espone in via Sant’Andrea 1 due Peacock Chair dello studio di architettura UUfie di Toronto fondato da Eiri Ota e Irene Gardpoit, il cui lavoro combina materiali industriali con un approccio giocoso e organico. Le sedute Peacock prendono ispirazione dalla natura, dallo sbocciare di un fiore, dall’aprirsi della coda di un pavone. Allo stesso modo Sandra Choi, direttore creativo di Jimmy Choo, guarda al mondo animale per le nuove calzature della maison: gioca con le stampe animalier e le trasforma in motivi contemporanei e monocromatici.

Raf Simons

Nello storico showroom di viale Piave, Spotti Milano presenta la seconda collezione di tessuti per la casa realizzata da Kvadrat in collaborazione con lo stilista belga Raf Simons, direttore creativo di Dior Donna.
La linea di tessuti si arricchisce di tre nuove varianti, Masai, Sirocco e Noise, un insieme di toni e trame diverse che offrono una moltitudine di combinazioni inedite. In aggiunta ai tessili vengono proposte tredici nuove varianti di cuscini e nuovi colori per i plaid. Per l’occasione Spotti Edizioni ha reinterpretato il divano Grand Tour e le celebri poltrone Cloe disegnati da Studiopepe proprio con i nuovi tessuti Kvadrat / Raf Simons.

Tatras

Dal 14 al 19 aprile Tatras trasforma lo showroom di via privata Gaspare Bugatti 3 in My Habitat 2.0, una galleria che ospita i progetti di brand extension realizzati dal 2013 ad oggi. Pensiamo agli occhiali realizzati in collaborazione con DITA, le cover in legno con fantasie California Spirit di Wood’d e la limited edition di prodotti eco-friendly Tatras for Mogg, un progetto atto a recuperare i capispalla del brand. E ancora: la nuova cover bed California Spirit imbottita in pura piuma d’oca e l’evoluzione del flycase, un nuovo concetto di home living per gli spazi più ridotti in grado di contenere uno spazio guardaroba e una libreria. Tra gli ospiti Lorenzo Petrantoni, il maestro dei collage che vanta collaborazioni con Coca Cola, New York Times e Swatch, che realizzerà un’installazione ad hoc.

Yoox.com

Lo store online di lifestyle (moda, design, arte) presenta “Made in Milano @ yoox.com”, un progetto che celebra il design italiano (Fornasetti), l’artigianalità e il talento di alcuni giovani menti. Dimorestudio, Osanna Visconti di Modrone, Borromeo & De Silva, Francesco Meda, Attico Cristina Celestino, Elena Salmistraro, Valentina Cameranesi, Laboratorio Paravicini e Ilaria Innocenti sono stati selezionati per creare oggetti di design in vendita solo su yoox.com dal 15 aprile. Lo stesso giorno i prodotti saranno esposti al pubblico durante una mostra shoppable alla Pinacoteca Ambrosiana.

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed