Testanera e Patrick Demarchelier interpretano i look 2013 delle donne newyorkesi. Scoprite le foto e i dettagli…

Dopo aver lavorato con Karl Lagerfeld e Peter Lindbergh, Testanera ha scelto Patrick Demarchelier per catturare e interpretare, con naturalezza e spontaneità, i look capelli 2013. Il fotografo si è ispirato ad una donna cosmopolita, sicura di sé, moderna e femminile che abita la città più multiculturale e d’avanguardia: New York.

New York e i suoi quartieri, vere e proprie città nella città, con diverse dinamiche, gusti e stili, diventano per la prossima Milano Fashion Week il filo conduttore di tutte le attività del brand. Dal 20 al 26 febbraio i look scattati da Demarchelier saranno visibili allo Styling Cube di Testanera (via Mercanti, Milano).

Testanera ha scelto, inoltre, di collaborare con una coppia di fashion consultants d’eccezione come I MURR per animare le giornate della Fashion Week meneghina. I MURR saranno a disposizione per offrire una consulenza di stile e makeover a tutte le visitatrici dello Styling Cube.

Si preannuncia una fashion week particolarmente ricca – ha commentato Bernadette Bevacqua, Direttore Marketing e nuovo General Manager di Henkel Beauty Care -. Volevamo offrire alle nostre consumatrici una tendenza capelli caratterizzata da personalità, modernità ed eleganza come quella delle donne di New York. Nessuno meglio di Patrick Demarchelier poteva interpretare questa ispirazione e trasmettere nello stesso tempo un’idea di naturalezza e spontaneità priva di artifizi. Grazie alla Fashion Week e alla Partnership con Camera della Moda potremo condividere queste tendenze con le visitatrici dello Styling Cube, sotto la guida attenta e sensibile de I MURR”, ha concluso Bernadette.

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed