The Great Italian Rickshaw Adventure

Il prossimo anno voglio farlo anche io, lancio subito la palla! Perché questo progetto mi ricorda il tanto amato Bold and Gracious Tour, il mio giro d’Europa (2000km, 5 nazionali) a bordo di un trattorino tosaerba. Scoprire Inghilterra, Francia, Germania, Austria e Italia a 14 km/h fu un’esperienza unica, irripetibile, sensazionale.

Dopo il trattorino, dunque, il rickshaw… The Great Italian Rickshaw Adventure è un viaggio attraverso l’Italia a bordo di un rickshaw, un tre-ruote a motore progettato nella prima metà del secolo scorso che può portare fino a 3 persone e arriva alla strabiliante velocità di crociera di 50 mila metri all’ora (sempre meglio del trattorino tosaerba)! Però il rickshaw è dotato di wifi per condividere ogni gioia o dolore 🙂

Il primo viaggio a bordo di rickshaw si è svolto a luglio da Milano a Catania. 10 gli equipaggi che hanno dormito in alcuni tra gli oltre 3000 agriturismi di Agriturismo.It. Dal 7 all’11 settembre sarà la volta della Milano-Amalfi e dal 21 al 25 settembre dell’Amalfi-Milano. Le avventure di The GIRA sono per tutti: ad esempio i 5 giorni della Milano-Amalfi costano solo 1000€ a team, notti negli agriturismi inclusi! Gli itinerari sono completamente liberi: nessuna rotta predefinita, nessun passaggio obbligato, ma solo un punto di partenza e uno di arrivo. Unico impegno: i team devono raccogliere almeno 500 euro da devolvere in beneficenza ad associazioni da loro selezionate. Un modo per scoprire un bel Paese e renderlo un po’ migliore.

The Great Italian Rickshaw Adventure

The Great Italian Rickshaw Adventure

The Great Italian Rickshaw Adventure

The Great Italian Rickshaw Adventure

The Great Italian Rickshaw Adventure

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed