Come mettere il rossetto rosso? I cinque passaggi fondamentali

Amate e curate le labbra come fate con le altre parti del corpo, perché una bella bocca è parte fondamentale di un look vincente, soprattutto con un colloquio di lavoro alle porte o un appuntamento stratosferico! Ecco allora i segreti dei make-up artist per stendere un rossetto, in particolare un rosso, alla perfezione.

No, non basta comprare uno stick e applicarlo: labbra perfette e rosse vogliono precisione e qualche minuto di attenzione in più.

La prima cosa da fare è esfoliare: lo scrub delle labbra serve per mantenerne la morbidezza ed esaltarne la naturale bellezza. Per farlo utilizzate un balsamo o un comune burrocacao (per esempio, Deborah Milano Cremastick Hydracolor, La Roche-Posay Nutritic Labbra, Caudalie Soin des lèvres, Sanoflore Miele dalle mille virtù, Dior Creme de Rose). Se preferite metodi fai da te, unite sale a olio di jojoba. Lasciate in posa il tutto per qualche minuto, poi portatelo via con un cotton fioc, così eliminerete fastidiose pellicine e impurità.

A questo punto procuratevi uno dei nuovi pennelli sublimatori di luminosità, che servono per schiarire le zone d’ombra del viso: sfumatelo sopra le labbra con le dita, un piccolo segreto che aumenterà la durata del vostro rossetto (per esempio, Dior Skinflash, Burberry Beauty Sheer Concealer, Clarins Eclat Minute Pinceau Perfecteur).

Ora scegliete il rossetto adatto al sottotono della vostra pelle. Osservate le vene del polso: se tendono al blu il vostro sottotono è freddo, rosa, la vostra pelle è chiara, dunque avrete bisogno di tinte rosa, vino, malva e cappuccino; se le vene tendono al verde il vostro sottotono è caldo, giallo, la pelle è dorata e saranno ideali tonalità corallo, cannella, pesca e albicocca. Se la pelle più che dorata è olivastra o scura, ottimi il porpora, il rosso scuro, il marrone e il terracotta.

Alcuni rossetti che potete provare: Burberry Beauty Lip Velvet Bright Poppy No. 311, Chanel Rouge Allure Velvet 43 La Favorite, Rouge Dior 752 Rouge Favori, Estée Lauder Vivid Shine, Lancome Rouge Audrey, Diego Dalla Palma RossoRossetto, Rouge Baiser Paris, Shiseido Perfect Rouge Tokyo Color, YSL Rouge Volupté Shine n.12, Rouge d’Armani Sheers 101.

A questo punto stendete a caso, sopra la parte centrale delle labbra, un po’ di rossetto e stendetelo con un pennello (come quello di Dior, Lip brush, nella gallery). Poi con una matita dello stesso colore disegnate il contorno: iniziate dal centro del labbro superiore, passate a quello inferiore, poi unite le punte, dall’esterno verso l’interno (nella gallery, Chanel Le Crayon Lèvres 58 Rubellite, Dior Contour Nude Universel. Tutte queste matite hanno il pennello integrato). Una volta contornate, stendete la matita stessa sopra le labbra per aumentare la durata del rossetto di almeno 6 ore e nascondere la linea di contorno. Per intensificare, con il pennello rubate un altro po’ di colore allo stick e ripassate il tutto.

Non è mai consigliato l’uso del gloss sopra il rossetto, perché rende la bocca meno elegante e meno facile da gestire. Se proprio non ne potete fare a meno, applicate del lucidalabbra sul dorso della mano e poi, sempre con il pennellino, stendetelo solo sulla parte centrale delle labbra (nella gallery, Burberry Beauty Lip Glow Pink Sweetpea No 20 Limited Edition). Ma ricordate: più gloss, meno durata.

Un ultimo consiglio: accanto a un rossetto rosso preferite un trucco naturale, nude, per evitare un effetto carnevale.

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed