In vacanza in auto d’epoca? Ecco a chi rivolgersi per il noleggio

“Tutto nella vita è altrove, e ci si arriva in auto” (Elwyn Brooks White). E se l’auto fosse d’epoca, meglio se cabriolet? Day-Lewis, in Nine (2009), musical di Rob Marshall, sfrecciava tra i ruderi romani con un Alfa Romeo Giulietta Spider, già icona de La Dolce Vita, che sembrava sovrapporsi ai monumenti archeologici “come un soffio di bellezza immortale”. Mentre Grace Kelly si spostava in Costa Azzurra con la super leggera Mercedes-Benz 190 SL, l’auto guidata per la prima volta in Alta Società (1956), il musical diretto da Charles Walters, con Bing Crosby e Frank Sinatra. Per non parlare di quando la principessa portava, con estrema disinvoltura, una spider Sunbeam Alpine Mk I di colore blu zaffiro sulla Grande Corniche, quando Hitchcock la diresse in Caccia al ladro; accanto a lei uno spaventato Cary Grant.

Se, dunque, volete partire per un’avventura indimenticabile a bordo di uno di questi santuari delle quattro ruote, rivolgetevi a Martino Motta Pirman, socio di Joey Rent. I bolidi del suo “garage”? Ad esempio, la Ferrari 246 GT Dino (350 pezzi al mondo) e la Mercedes Benz 300 SL “Ali di gabbiano”, anche nella versione roadster.

@ photo Pinterest

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed