Rossignol: nasce in montagna e conquista la città con Plume

Era il 1907 quando il falegname francese Abel Rossignol costruì i suoi primi sci in legno massello battendo tanti record perché quello sport non era ancora arrivato nelle Alpi. Nel 1956 Laurent Boix-Vives ha acquistato la società iniziando a vendere i Rossignol in tutto il mondo. Nel 1964 l’azienda lanciò i primi sci in fibra di vetro; negli anni Settanta i suoi primi sci nordici.

Tantissimi gli atleti che hanno vinto campionati e olimpiadi (nel 1988 a Calgary Rossignol si aggiudicò 6 medaglie d’oro alpine su 10) con ai piedi gli sci di Abel, da Jean Vuarnet, che nel 1960 conquistò le Olimpiadi invernali di Squaw Valley sui primi sci in metallo, ad Alberto Tomba, da Bode Miller a Candide Thovex per il freestyle.

Partendo sempre dalla montagna, principale ispirazione cui Rossignol deve tutto (“Queste montagne nutrono coloro che le amano”), nel 1990 l’azienda inizia a sviluppare attacchi, snowboard e abbigliamento sportivo ascoltando gli atleti.

Oggi Rossignol ha unito iconicità, heritage, eccellenza e urban spirit in Plume, una collezione di quindici piumini uomo donna pensata per l’inverno cittadino. I modelli per lei sono slim fit con vita aderente, taglio della spalla elegante e zip a doppio cursore. Bello l’interno vintage caratterizzato da stampe tratte dall’archivio storico Rossignol. Chi è in cerca di un look originale può optare per Cristy Down Jacket disponibile in sei colori (bianco ghiaccio, nero, Dark Navy, Petrol, Forest, Heather Grey).

baea9210e0eff034cb5f29a8b07e30c7 6a95f71bbafd297fec3c9f59286b41b1 63f4dc6d8e0ee17a0b2f4005e9179b46

w_christy-black copia Rossignol_coll. Plume_Carolina aperta nera Rossignol_coll. Plume_Cleo aperta Rossignol_coll. Plume_Clovis aperto nero Rossignol_coll. Plume_Cesar blu 79211-1 PRINT PLUME MEN 1415

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed