Dove, il nuovo bagnodoccia per sentirsi “autentiche”

Dal 2007 Dove è il mio bagnodoccia. A quel tempo frequentavo l’università Cattolica di Milano dove è obbligatorio un seminario annuale di teologia. Con tre compagni decidemmo di presentare una tesina sull’anoressia, un tema che poteva far riflettere. Così ci dividemmo i compiti: Silvia ne parlò dal punto di vista medico-scientifico, Mauro presentò una serie di immagini del corpo umano prese in prestito dalla storia dell’arte, Lorenzo ed io sviluppammo l’argomento partendo dai media e prendendo spunto dalle nuove campagne pubblicitarie di Dove.

Mi scagliai contro gli ipocriti, contro alcuni giornali femminili e alcuni stilisti che ancora oggi combattono solo a parole l’anoressia, salvo poi assumere modelle magrissime per shooting fotografici e sfilate. Per non parlare della chirurgia e di photoshop. Azioni che portano le donne a pensare: “Non vado bene così”. Allora pensai: possibile che importi solo a Dove, un’azienda che produce “solo” saponette e bagnoschiuma, di parlare della bellezza autentica? Dal 2004 l’azienda va contro le imposizioni della moda con campagne “for real beauty” senza dimenticare il Fondo Dove per l’Autostima. “Siamo convinte che la bellezza autentica si manifesti in forme, taglie, colori ed età diverse – cita il manifesto per la bellezza autentica -. E pensiamo che sia arrivato il momento di raccontare al mondo il nostro modo di essere uniche”.

Ancora oggi Dove mette in piedi campagne per noi, donne normali, umani, vere. Per questo sono orgogliosa di presentarvi il nuovo bagnodoccia Dove che regala una pelle più morbida e liscia dopo una sola doccia. L’idratazione è il nutrimento della nostra pelle, serve per restituire al derma la percentuale di acqua che tendiamo a perdere durante la giornata. Dopo 2 anni di ricerca, 18mila consumatori intervistati e 40 prototipi sviluppati, le nuove formule Dove sono delicate come l’acqua, l’elemento più puro e meno aggressivo che la natura ci offre. Quali i bagnodoccia con la nuova formula?

Nutriente, Seta Preziosa, Esfoliante, Caring Protection sono i grandi classici. Per chi vuole essere coccolata da un piacere avvolgente scelga Burro di Karité e Vaniglia, Crema di Pistacchio e Magnolia, Latte di Cocco e Petali di Gelsomino o Crema di Mandorla e Fiori di Ibisco. I bagnoschiuma gofresh sono perfetti sia per un risveglio energizzante sia per rinfrescare la pelle al termine della giornata: Profumo di Tè Verde e Cetriolo, Melograno ed Erba Cedrina o Mandarino e Fiori di Tiaré.

4A3A3366 IMG_0865 IMG_0877_2 IMG_0868 IMG_0869_2 IMG_0873 IMG_0870_2 IMG_0874_2 IMG_0871_2 IMG_0875_2 IMG_0876_2

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed