Tre profumi per l’estate 2015

Non favoriscono l’abbronzatura? Più che altro i profumi alcolici non vanno usati prima di esporsi al sole e in modo esagerato alla sera. Basta qualche vaporizzazione nei punti dove pulsa maggiormente il sangue – polso, dietro le orecchie, interno delle ginocchia. E’ molto elegante spruzzare la fragranza sui capelli, il bordo della gonna o l’interno della pochette.

Ecco tre must have dell’estate 2015:

1. B. Balenciaga Paris, skin eau de parfum. Intima, affascinante, legnosa floreale. “Una sovrapposizione di elementi classici con qualcosa di inaspettato”, Alexander Wang, direttore creativo della maison.

balenciaga

2. Il nuovo fresco di Giorgio Armani. Sì alla vita, Sì alle emozioni, Sì alla libertà. Chypré floreale dall’inaspettato accordo di pera e sorbetto di cassis con una scia di legni biondi muschiati, Sì eau de toilette è un dono per la donna coraggiosa, dalla forte personalità, che affronta la vita con grazia (nella foto Giorgio Armani sheer blush pop 500).

Sì Giorgio Armani

3. diptyque Florabellio. In tutte le stagioni, un diptyque; fragranza nobili e fresche. Florabellio è un inedito paesaggio olfattivo floreale, un percorso che ci conduce da un boschetto ombreggiato alla spiaggia. Gli spruzzi dell’acqua di mare, tonificanti e salini, si mescolano all’asprezza vegetale del finocchio marino. Poi la definizione sul fiore di melo, dolce e carnale, sostenuto dal vapore, al sapor di albicocca, dell’osmanto. Sullo sfondo si sprigiona un effluvio di caffè tostato dalle note abbrustolite di sesamo (nella foto bracciale Michael Kors).

diptyque Florabellio

Margherita Tizzi

Giornalista, scrive su Vogue Italia, Amica e Grazia. È co-founder di Eccetera, studio specializzato nella creazione di progetti editoriali su misura, online e offline. E, dal 2013, su questo webzine racconta storie di luoghi, di fatto a mano e made in Italy, di cultura, arte e lifestyle.

No Comments Yet

Comments are closed