Pasqua a Milano: 9 cose da fare in città

Pasqua a Milano con le canoniche scorpacciate di cioccolata e colomba e un po’ di meritato relax? Se durante le feste rimanete in città, ecco 9 cose da non perdere, all’aperto e al chiuso, tra musei, mercatini e tour culturali…

Ghost Tour

Sta prendendo sempre più piede “I Misteri di Milano, Ghost tour” di Valeria Celsi, che vi porterà a spasso per le vie di Milano alla scoperta dei misteri e dei fantasmi della città e del cimitero Monumentale, vero e proprio museo a cielo aperto. Nato appena qualche mese fa, grazie al passaparola sui social questo tour fa ormai il tutto esaurito ad ogni appuntamento. Si può scegliere tra una visita guidata all’interno del Monumentale, per esplorare l’arte funeraria, o una passeggiata alla scoperta di leggende e misteri per le vie del centro, dal Castello Sforzesco, dove ancora aleggia il fantasma di Ludovico il Moro, al Piccolo Teatro, abitato dagli spettri del conte di Carmagnola e di sua moglie, da piazza della Scala, dove pare si senta la voce della Callas, alla Galleria, avvolta nel mistero della morte del suo progettista Giuseppe Mengoni, caduto durante la costruzione. A fine aprile è in arrivo un nuovo tour sui delitti più efferati e misteriosi della storia di Milano. Le date a ridosso di Pasqua non sono più disponibili, ma vale la pena monitorare la pagina Facebook per prenotarsi: non si sa mai. Costo (moderatissimo) 6 euro per circa due ore di tour.

Caccia al tesoro all’Orto Botanico di Brera

Lunedì 28 marzo l’Orto Botanico di Brera ospita una grande caccia al tesoro per tutti i bambini dai 6 ai 12 anni, alla scoperta di tante specie diverse di piante. L’iniziativa “Caccia al Tesoro Botanico” di Grandi Giardini Italiani coinvolge trentadue giardini in Italia, di cui tredici sul territorio lombardo. L’appuntamento per i bambini (gratuito) è alle 14 e alle 15:30. Agli adulti viene offerta una visita guidata per approfondire gli aspetti storici e botanici del giardino (costo 5 euro) e un laboratorio per realizzare piccoli capolavori a partire da materiali vegetali per i bimbi da 3 a 5 anni.

Pic-nic in cascina

Forse qualcuno non lo sa, ma c’è un angolo di campagna anche a Milano: siamo alla Cascina Sant’Ambrogio, in via Cavriana 38. Nella giornata di lunedì, per celebrare l’accordo tra l’associazione Cascinet e il Comune di Milano per il recupero di questa dimora medievale di grande interesse storico, si potrà fare un pic-nic o una grigliata nei prati circostanti. Sono previste anche molte altre attività (laboratori, giochi, degustazioni, performance teatrali, dj set), ma non solo. Si potrà conoscere la nascente food forest (foresta commestibile co-gestita dai cittadini), il progetto degli orti artistici condivisi e il cantiere per il restauro dell’antica abside trecentesca della cascina. Per maggiori informazioni scrivete a: info.cascinet@gmail.com.

Mercati di antiquariato a Porta Venezia e Navigli

Per una Pasqua vintage, gli appuntamenti nel weekend sono almeno due. Sabato 26 marzo in via Spallanzani (zona Porta Venezia) potete trovare un mercatino di modernariato, collezionismo e curiosità. Domenica 27, invece, il Naviglio Grande ospita il Mercatone dell’Antiquariato: 400 venditori espongono su due chilometri di strada mobili, orologi, porcellane, argenti, gioielli, bambole, giochi, collezioni, libri, occhiali, radio, modernariato, vetri, fumetti e stampe.

Fiori e piante a Sant’Angelo

Immancabile appuntamento della pasquetta milanese è la Fiera dell’Angelo, che quest’anno cade il 28 marzo. Oltre 200 bancarelle di fiori e piante circonderanno la chiesa dei frati minori di Sant’Angelo, un vero e proprio bagno di colore e di primavera; l’occasione perfetta se volete rinnovare il terrazzo o il giardino di casa.

Guerre stellari al museo WOW

WOW Spazio Fumetto (viale Campania 12) ospita la mostra “Star Wars: dal fumetto al cinema…e ritorno”, che esplora la cronologia della saga in tutte le sue declinazioni. Esposti: tavole originali, albi da tutto il mondo, rarissimi gadget, manifesti cinematografici, foto di scena, riproduzioni dei costumi del film, video, modellini Lego e uno speciale omaggio del fumettista Milo Manara. Ingresso 5 euro, visitabile fino al 5 giugno (chiuso domenica 27 e lunedì 28).

Sposalizio della Vergine, Raffaello e Perugino a confronto

Fino al 27 giugno alla Pinacoteca di Brera si potrà assistere alla meraviglia del “Primo Dialogo, Raffaello e Perugino attorno a due Sposalizi della Vergine”, che vede i dipinti di maestro e allievo uno accanto all’altro. La pala del Perugino è rientrata per la prima volta in Italia dopo più di duecento anni, ceduta dal Musée des Beaux-Arts di Caen in cambio del prestito della Cena in Emmaus di Caravaggio.

Mirò al Mudec

Si è appena aperta al Mudec (Museo delle Culture, via Tortona 56) la mostra “Joan Mirò. La forza della materia”, che ripercorre cinquant’anni di opere del grande artista catalano, dal 1931 al 1981, ponendo l’accento sulla sperimentazione di diversi materiali nell’arte, di cui Mirò faceva largo uso per trovarne l’espressione più pura. La mostra sarà visitabile fino a settembre (ingresso 12 euro).

Rassegna giapponese al Museo del Cinema

Ancora pochi giorni alla conclusione della rassegna cinematografica “Omaggio a Hirozaku Koreeda” al MIC – Museo Interattivo del Cinema (viale Fulvio Testi 121): durerà fino a domenica 28 marzo. Se siete appassionati di cinema, questo autore contemporaneo giapponese potrebbe suscitare la vostra curiosità. Fra i titoli proposti nella rassegna Little Sister, Nobody Knows (premiato al Festival di Cannes), Air Doll, After Life ed altri che, affrontando temi difficili come i legami interpersonali, la famiglia, la memoria, l’infanzia e l’elaborazione del lutto, hanno fatto emergere Hirozaku Koreeda anche a livello internazionale.

Irene Dominioni

Cresciuta nella foresta di libri della sua casa milanese, Irene ha inseguito la passione per il giornalismo in Danimarca e in Olanda, grazie al master Erasmus Mundus Journalism, Media and Globalisation. Su Moda a Colazione scrive di cultura e viaggi.

No Comments Yet

Comments are closed